martedì 17 ottobre 2017

La New Orleans marcia e fruttata di Burke


Terry Hayes
Pilgrim

di Monica Montanari
Recensione

(Per Lettori di Enigmi e Lettori di antieroi)

Le bromeliacee sulle querce grondanti pioggia

 sull'umanità marcescente e in dissoluzione delle paludi

  

Nell'autunno di New Orleans, un poliziotto riluttante, saggio malgrado i pugni come mazze ferrate, cerca di proteggere scampoli di vita cullata dai colori, sapori e odori della Louisiana contro i rigurgiti di una violenza psichedelica incarnata da un perverso nostalgico del nazismo, un aguzzino dalla voce suadente dove il male ha la scivolosità di una gonna di seta. 

 

Dunque sono cresciuta a Pesaro dove c'è un'importante mostra del cinema pertanto mi sono scofanata metri di Eric Rohmer, chilometri di Tarkowskij, amenità varie di Michalkov, perciò appena sento il nome di un regista intellettuale, mi cala la palpebra e proprio ho un pregiudizio al contrario. 

Se mi dicono che un tizio è un grande regista mi porto il cuscino da casa. Ok... proprio per questo quando ho visto in tv "L'occhio del ciclone (In the electric mist)" e ho scoperto che la regia era di Tavernier mi sono detta "il libro da cui è tratto il film deve essere una bomba”. 

Sì, perché se 'sto film è così tanto bello, il merito non può essere del regista rompiballe. Sì, perché il film su Dave Robicheaux che tra una sbronza e l'altra e un'apparizione e l'altra di antichi confederati morti, riesce a dissipare le nebbie sulle paludi della Louisiana e a ricomporre l'ordine sociale della sua piccola comunità spezzato dal crimine e dal malaffare, è folgorante. Bellissimo, goduria dei sensi e della mente. Dicevo... qui la differenza la deve fare il libro... Ed è così che ho scoperto James Lee Burke, autore appunto di L'Occhio del Ciclone.

Ma qui vi sto parlando di un altro romanzo, l'unico disponibile in ebook. Ho finito stanotte Rabbia a New Orleans. Ora lo so benissimo che tra le mie centinaia di amiche lettrici romance si annidano anche delle lettrici di thriller. Bene dovete prendervi questo ebook: Rabbia a New Orleans di James Lee Burke. Per due motivi: 1) vi regalate una fantastica esperienza di lettura; 2) magari spingiamo gli editori a pubblicare in ebook altri romanzi di questo autore, perché gli altri titoli per il momento sono disponibili solamente in costosissime versioni cartacee.

«– Sulla strada c’è la cassetta della posta con il nome e il numero. Che bisogno aveva di guardare verso la casa? 
– Chiederò a Batist se ha notato qualche tipo strano che curiosava. 
Bootsie si alzò e incominciò a vestirsi vicino alla finestra. Le tende, che erano di tessuto garzato a fiorellini rosa, le ondeggiavano sulla schiena mentre si infilava le mutande.»

James Lee Burke. Rabbia a New Orleans (Italian Edition) (posizioni nel Kindle 767-770).  . Edizione del Kindle. 


Non ci sarebbe bisogno di dire altro. Ma Burke è quando la narrativa di genere diventa letteratura.

Nessun commento:

Posta un commento