giovedì 5 ottobre 2017

Il mussulmano errante di Negri spia la luna


Alberto Negri
Il Mussulmano Errante

di Monica Montanari
Recensione

(Per Lettori di Enigmi)

Storia degli alauiti e dei Misteri del Medio Oriente.

  


Dunque premesso che per fare un'opera buona Negri dovrebbe fare un'edizione per deficienti sostituendo Pippo, Pluto e Topolino agli impossibili nomi degli imam. Seguire la storia diventa veramente difficile infatti se non ricolleghi i nomi.

Va bene. Il saggio ha i molti meriti di una introduzione leggera al caos siriano ed è capace di mettere in chiaro alcuni punti.

1) Sarkozy è un fetente che ha destabilizzato Siria e Libia mettendoci nei guai.

2) È il tribalismo beduino a conformare la religione islamica dell'area e non il contrario.

3) Devo insistere col vescovo e chiedergli una fatwa contro i miei compaesani che si ostinano a cantare un canto religioso rivisto creativamente: "È il mio corpo mangiane anche tu” su aria yppiayhe.

In questo saggio va in scena la resa un po' "cloudcuckoolander" dell'Alberto Negri televisivo cui siamo abituati, davanti allo sfacelo cui si connettono strane credenze religiose. Questo stupore traspare dal modo in cui descrive gli alauiti spiare le porte aperte degli imam defunti aspettandosi di vedere l'arrivo di un pianeta per rapirne l'anima.

A ciò perviene l'astrolatria dei Sabei di Harran sembra dirci Negri, un po' tanto perplesso. :-)

Nessun commento:

Posta un commento